Cure domiciliari in Lungoassistenza

IN COSA CONSISTE

Le cure domiciliari di lungoassistenza sono un insieme di interventi sanitari e socio-sanitari erogati direttamente presso il domicilio del beneficiario che presenta una situazione di cronicità della malattia, coordinati nell’ambito di un progetto individualizzato calibrato sui bisogni effettivi della persona ed articolato in fasce di complessità assistenziale ed in corrispondenti livelli di intensità delle prestazioni erogate. Obiettivi del servizio sono principalmente:

  • favorire il recupero o il rallentamento del deterioramento delle capacità di autonomia e di relazione, migliorando la qualità della vita della persona;
  • prevenire eventuali ricoveri ospedalieri o in struttura residenziale.

DESTINATARI

Il servizio è rivolto a cittadini ultra65enni non autosufficienti che, a seguito di valutazione della competente UVG territoriale, siano stati dichiarati non autosufficienti ed eligibili ad un progetto di cure domiciliari in lungoassistenza.

Sono definite "non autosufficienti", ai sensi dell’art. 4 della legge regionale 18 febbraio 2010, n. 10, le persone in varie condizioni o età che soffrono di una perdita permanente, parziale o totale, dell’autonomia fisica, psichica o sensoriale con la conseguente incapacità di compiere atti essenziali della vita quotidiana senza l’aiuto rilevante di altre persone.

ACCESSO AL SERVIZIO

Per informazioni consultare il paragrafo successivo "RIFERIMENTI".

RIFERIMENTI

CURE DOMICILIARI IN LUNGOASSISTENZA
Responsabile: Educ. Prof.le Coordinatore Emilia GARIGLIO
Operatore: Educ. Prof.le Coordinatore Monica DROCCO
Sportello: Sportello Unico Socio-Sanitario SUSS CALUSO
Indirizzo: Via San Francesco, 2 - 10014 Caluso (TO)
Telefono: 011 98 93 511
Fax: 011 98 32 976
E-mail: anziani@cissac.it
P.E.C.: consorzio@pec.cissac.it

NORMATIVA

NORMATIVA REGIONALE DI RIFERIMENTO
Deliberazione della Giunta Regionale 20 dicembre 2004, n. 72-14420
“Percorso di continuità assistenziale per anziani ultra 65enni non autosufficienti o persone i cui bisogni sanitari e assistenziali siano assimilabili ad anziano non autosufficiente“.
Bollettino Ufficiale n.07 del 17/02/2005
Deliberazione della Giunta Regionale 6 aprile 2009, n. 39-11190
“Riordino delle prestazioni di assistenza tutelare socio-sanitaria ed istituzione del contributo economico al sostegno della domiciliarità per la lungoassistenza di anziani non autosufficienti. Estensione dei criteri per la compartecipazione al costo delle prestazioni di natura domiciliare di cui alla D.G.R. n. 37-6500 del 23.7.2007”.
Bollettino Ufficiale n. 15 del 16/04/2009
Legge Regionale 18 febbraio 2010, n. 10
“Servizi domiciliari per persone non autosufficienti”.
Bollettino Ufficiale n.08 del 25/02/2010
D.G.R. 30 Luglio 2012, n. 45-4248
Il nuovo modello integrato di assistenza residenziale e semiresidenziale socio-sanitaria a favore delle persone anziane non autosufficienti. Modifica D.G.R. n. 25-12129 del 14.09.09 e D.G.R. n. 35-9199 del 14.07.08. Revoca precedenti deliberazioni.
Bollettino Ufficiale n.32 del 09/08/2012
Deliberazione della Giunta Regionale 25 giugno 2013, n. 14-5999
Interventi per la revisione del percorso di presa in carico della persona anziana non autosufficiente in ottemperanza all'ordinanza del TAR Piemonte n. 141/2013.

Bollettino Ufficiale n.26 Suppl. 1 del 28/06/2013