Progetti Area Integrativa

Contenuti

In questa sezione è possibile reperire informazioni sui progetti del Consorzio attinenti l'area selezionata, sia con titolarità consortile che in partenariato con altri enti/associazioni. Le schede contengono le informazioni necessarie ed eventuali collegamenti a pagine specifiche.

Progetto "ABILITO"

Titolo: "ABILITO"

LOGO Titolarità: Consorzio KAIROS - Torino
Partners: CISSAC 
Cooperativa Sociale EDUCAMONDO - Torino 
Finanziamento: Fondazione CRT
Responsabile o Referente per il CISSAC:

Educ. Prof.le Coordinat. Emilia GARIGLIO
Educ. Prof.le Mariateresa GIORDANA

Obiettivi:

Il Progetto Abilito ha l'obiettivo di incentivare e promuovere percorsi di cittadinanza attiva e momenti di riflessione sulle problematiche della comunità territoriale attraverso l'attivazione di uno spazio aperto al pubblico in cui:

  • incontrarsiconoscersi e confrontarsi sui problemi comuni ed elaborare strategie condivise per fronteggiarli con il contributo della comunità;
  • valorizzare le idee delle persone e le risorse del territorio per migliorare la qualità della vita del cittadinonella propria città;
  • sperimentare esperienze di inclusione per le persone con diverse abilità, perchè le abilità di ognuno sono nuove opportunità per tutti.
Avvio: Settembre 2012
Stato: Attivo - Continua con Progetto AN-CORAGGIO
Collegamenti: VAI ALLA PAGINA DELLO SPORTELLO ABILITO
Progetto "AN_CORAGGIO"

Titolo: "AN_CORAGGIO - IL CORAGGIO DI CONOSCERSI E DI STARE INSIEME"

LOGO Titolarità: CISSAC
Partners:
Finanziamento: Fondazione CRT
Responsabile o Referente per il CISSAC:

Educ. Prof.le Coordinat. Emilia GARIGLIO
Educ. Prof.le Mariateresa GIORDANA

Obiettivi:

Il progetto intende promuovere cultura di Comunità e di accoglienza delle persone disabili sul territorio dei 18 Comuni afferenti al Cissac ponendosi i seguenti obiettivi:

  • favorire le relazioni all’interno della comunità, promuovendo una cultura di integrazione;
  • sostenere la diffusione e lo sviluppo delle buone pratiche dell’accoglienza delle persone disabili attraverso la partecipazione alla vita comunitaria;
  • promuovere l’integrazione rimuovendo dall’isolamento le persone diversamente abili residenti in territori dislocati dai servizi territoriali e dalla comunità;
  • creare delle reti di sostegno durature soprattutto per i soggetti disabili con genitori anziani.
Avvio: nel corso del 2013
Stato: Approvato
Collegamenti: Vai alla pagina dello SPORTELLO ABILITO
Progetto "S.T.A.R. - S.upporto T.erritorio A.ggregazione R.eti"

Titolo: "S.T.A.R. - S.upporto T.erritorio A.ggregazione R.eti"

LOGO Titolarità: CISSAC
Partners:
Finanziamento: COMPAGNIA DI SAN PAOLO
Bando: "STIAMO TUTTI BENE: EDUCARE BENE PER CRESCERE MEGLIO (contrasto alla dispersione scolastica"
Responsabile:

Educ. Prof.le Coordinat. Emilia GARIGLIO

Referente per il CISSAC: Educ. Prof.le Mariateresa GIORDANA
E-mail: progettostarcaluso@gmail.com
Obiettivi: Il fenomeno della dispersione scolastica richiede un intervento che sia in grado di pensare a livello "di sistema" e che, allo stesso tempo, sappia adattarsi ad esigenze territoriali e sociali profondamente diverse fra loro. Il CISSAC, che già da alcuni anni opera nell'ottica di sviluppo di comunità, ha iniziato a "gettare le reti" per una effettiva collaborazione fra enti ed associazioni diversi che si sono resi disponibili a lavorare insieme. Il progetto che ne è nato ha, come obiettivo principale, proprio il lavorare sulle reti territoriali in supporto alla genitorialità e al sostegno di reti amicali, a favore di minori nella fascia di età prevista dal bando ( 6-14 anni ).
Avvio: Ottobre 2015
Stato: Approvato e cofinanziabile.
Evento 1: 07-11-2015 ore 14 - Caluso, viale di Corso Torino - Presentazione progetto alla Cittadinanza
Progetto "FERMENTAZIONI"
Titolo: "FERMENTAZIONI"

LOGO Titolarità: CISSAC
Partners:
Cofinanziamento: FONDAZIONE CRT
Bando: VIVOMEGLIO 2015
Responsabile:

Educ. Prof.le Coordinat. Emilia GARIGLIO

Referente per il CISSAC: Educ. Prof.le Mariateresa GIORDANA
E-mail: progetti@cissac.it
Obiettivi:
  • Percorsi di inclusione sociale per persone disabili adulte. 
  • Promuovere processi di sussidiarietà e cittadinanza attiva con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita degli utenti diversamente abili del territorio e delle loro famiglie, con un’attenzione particolare ad utenti portatori di una disabilità intellettiva media o lieve i quali non usufruiscono di interventi assistenziali, ma che hanno - allo stesso tempo - manifestato la necessità di interventi più afferenti alla sfera sociale di inclusione nei contesti di normalità.
Avvio: Autunno 2015
Stato: Attivo
Durata: fine 2016