PROGETTO DI INCLUSIONE SOCIALE E DI CONTRASTO ALLA POVERTA'

tl_files/file_e_immagini/Images/pagine_web/AREE_TEMATICHE/lavoro occasionale.jpg

IL PROGETTO - IN COSA CONSISTE

Il PROGETTO DI INCLUSIONE SOCIALE E DI CONTRASTO ALLA POVERTA' del CISSAC va inteso come forma innovativa ed alternativa di assistenza economica e consiste nell’erogazione di prestazioni economiche ai soggetti o nuclei familiari in condizioni di grave disagio socio-economico, in carico al servizio sociale del Consorzio, che accettano di prestare servizi di pubblico interesse e di pubblica utilità sul territorio del proprio Comune consorziato.

Il progetto, che vede il coinvolgimento di CISSAC, Comuni consorziati e cittadini-prestatori di attività di pubblica utilità, si pone all’interno di un più ampio obiettivo perseguito dal Consorzio volto al superamento della logica assistenziale ed alla promozione di processi di cittadinanza attiva, per perseguire ipotesi di giustizia sociale nell’ottica di un nuovo welfare sostenibile.

Il progetto, infatti, intende dare attuazione al principio solidaristico (sancito dall’art. 2 della Costituzione) nella sua accezione di reciprocità tra la Comunità e i destinatari dei vari interventi di sostegno economico.

L’applicazione del principio di reciprocità, invero, favorisce, da una parte, il reinserimento sociale delle persone e dei loro nuclei familiari, il superamento dell’emarginazione, la promozione delle capacità residue individuali e l’autonomia economica; dall’altra, l’espletamento di servizi di utilità collettiva in settori di ambito comunale. 

BENEFICIARI DEL PROGETTO

Ai sensi dell’art. 3, ultimo comma del vigente Regolamento consortile sull’Assistenza Economica, i destinatari di tale progetto sono:

  • soggetti in carico al Servizio Sociale Professionale del CISSAC, 
  • maggiorenni, 
  • non impegnati in attività di cura di figli di età inferiore ai tre anni ovvero di persone in condizioni di non autosufficienza certificata, 
  • appartenenti a nuclei familiari in condizioni di grave disagio economico, 
  • disponibili a svolgere un’attività di pubblica utilità nel proprio Comune di residenza.

La selezione dei destinatari del progetto è di competenza di una Commissione composta dal Direttore Generale del Consorzio, dalle Responsabili di Area Territoriale ed Integrativa, dagli Assistenti Sociali e da n. 1 Istruttore Amministrativo.

NATURA DELLA PRESTAZIONE ECONOMICA

La prestazione economica spettante al soggetto prestatore di attività di pubblica utilità (in base al numero di ore effettivamente lavorate e nel pieno rispetto del proprio programma di lavoro) viene erogata sotto forma di voucher INPS (buoni lavoro) ai sensi degli articoli 70 e 72 del D.lgs. 276/03 e s.m.i., come modificati dalla legge 92/2012.

Al cittadino-prestatore di attività di pubblica utilità viene corrisposto un voucher del valore nominale di 10 euro lordi per ogni ora di lavoro effettuata.

Il valore nominale del buono di 10 Euro è comprensivo di:

a) una contribuzione destinata alla gestione separata dell’INPS pari al 13%;
b) l’assicurazione INAIL pari al 7%;
c) un compenso pari al 5% a favore del concessionario (l’INPS) per la gestione del servizio.

Il valore netto del buono di 10 euro che il prestatore incassa è pertanto equivalente a 7,50 Euro.

Nel caso in cui debbano essere utilizzati voucher “multipli” del valore complessivo lordo di 20 Euro, il valore al netto che il prestatore incasserà per ogni voucher sarà pari ad Euro 15,00 per ogni 2 ore di lavoro.

SCHEDA DEL PROGETTO
Titolarità del progetto:  CISSAC di Caluso
Enti/Soggetti coinvolti:
  • CISSAC
  • COMUNI CONSORZIATI CISSAC
  • SOGGETTI-PRESTATORI DI LAVORO OCCASIONALE ACCESSORIO (LAVORI DI PUBBLICA UTILITA')
Responsabile del progetto:      il Direttore Generale
Referenti del progetto:
Finanziamento:

50% a carico CISSAC
50% a carico dei Comuni consorziati 

Atto di approvazione del progetto:  Deliberazione dell'Assemblea Consortile n° 2 del 09 aprile 2015
Avvio del progetto:  Maggio / Giugno 2015
Status del progetto:  Attivo, con sospensione per tutto il mese di Agosto 2015 e ripresa dal mese di  Settembre 2015