Servizio Mensa per indigenti in convenzione con i Comuni consorziati

IN COSA CONSISTE

E' un'azione di sostegno alla permanenza al domicilio e consiste nella fornitura del pasto del mezzogiorno erogato dalle mense scolastiche a soggetti in stato di bisogno, anche solo temporaneo, attraverso apposite Convenzioni stipulate fra il CISSAC e i Comuni consorziati (gestori delle mense scolastiche) ed a seguito di valutazione dell'assistente sociale competente per territorio.

ATTIVITA' SVOLTE

L'intervento prevede le seguenti attività:
  • ascolto
  • ridefinizione del problema
  • valutazione dello stato di bisogno memdiante accertamento della situazione socio-economica (colloqui e visite domiciliari)
  • ritiro della documentazione
  • conteggi in base alla delibera consortile
  • stesura della relazione di richiesta dell'intervento alla Responsabile di Area
  • organizzazione dell'intervento con il Comune di residenza del soggetto, gestore della Mensa scolastica
  • organizzazione dell'intervento anche attraverso la ricerca di risorse alternative (es. volontariato)
  • attivazione del servizio
  • stesura del contratto
  • monitoraggio e verifica
  • ricerca, reperimento e accordi con altre risorse territoriali (es. strutture residenziali) presso le quali ritirare il pasto durante il periodo estivo (chiusura delle scuole e delle relative mense scolastiche).

DESTINATARI

Ne hanno diritto persone anziane, diversamente abili, meno abbienti, persone in stato di bisogno anche solo temporaneo, su proposta dell'assistente sociale, che siano residenti in uno dei Comuni del territorio di competenza del Consorzio.

ACCESSO AL SERVIZIO

Al servizio si accede:

  • su richiesta diretta dell'interessato o dei suoi familiari; 
  • su richiesta di altri soggetti (es. amici, conoscenti, vicini di casa, servizi, enti, associazioni, ecc.) 

all'assistente sociale competente per il Comune di residenza della persona in stato di bisogno.

COSTO DEL SERVIZIO

Il servizio viene erogato erogato gratuitamente, ovvero con compartecipazione da parte del richiedente che va da un minimo di € 1,14 ad un massimo di € 3,62 a pasto, in base al suo reddito.

TEMPI DI ATTIVAZIONE

Il servizio viene attivato entro una/due settimane dall'accettazione della domanda, subordinata ad un progetto individuale dell'assistente sociale di territorio, prevìi accordi fra il Consorzio ed il Comune - gestore della mensa scolastica - ove ha la residenza il beneficiario del servizio.

Riferimenti

RIFERIMENTI PER IL SERVIZIO MENSA (PASTO DEL MEZZOGIORNO)
Responsabile: Dott.ssa Graziella BONOMETTI
Operatori: Assistenti Sociali di territorio
Amministrativa: Annamaria QUERZOLA
Indirizzo: Via San Francesco, 2 - 10014 Caluso (TO)
Telefono: 011 98 93 511
Fax: 011 98 32 976
E-mail: areaterritoriale@cissac.it

File scaricabili

Servizio MENSA (pasto del mezzogiorno) - Anno 2010