Tirocinii in favore di laureandi in Servizio Sociale

Il tirocinio, obbligatorio per il conseguimento della Laurea in Servizio Sociale e per l'ammissione all'esame di Stato per Assistenti Sociali, è uno strumento che consente un apprendimento dell'esperienza che non può che essere considerato cruciale per la creazione di nuove generazioni di professionisti. Oggi il tirocinio è strutturato in due fasi (Primo Tirocinio e Secondo Tirocinio) che riguardano non solo più gli studenti del terzo anno, bensì anche quelli del secondo ed è caratterizzata in termini di processualità, dove ciascun percorso presenta focus d'attenzione, obiettivi, tempi e strumenti specifici.

tl_files/file_e_immagini/Images/pagine_web/Servizi/logodipartimentocps.jpgIl nuovo impianto intende rafforzare l'offerta didattica rendendola maggiormente rispondente ai bisogni formativi attuali attraverso:

  • un avvicinamento precoce e graduale degli studenti alla realtà professionale, in modo da permettere loro di poter validare la propria motivazione e la scelta iniziale rispetto alla loro professione;
  • un confronto progressivo, articolato per fasi ciascuna caratterizzata da focus specifici, con i compiti formativi richiesti e le competenze professionali da acquisire ;
  • un consolidamento degli strumenti e dei supporti didattici destinati a favorire la coniugazione teoria-prassi e i processi di rielaborazione.

(fonte: Ufficio Tirocinio Corso di Laurea in Servizio Sociale - Dipartimento di Culture, Politica e Società - Università degli Studi di Torino - Campus Luigi Einaudi)

IN COSA CONSISTE

Nella prima fase - propedeutica alla seconda - lo studente è chiamato ad affrontare quei temi e quegli aspetti che gli permettono di conoscere ed analizzare il contesto istituzionale ed organizzativo del servizio ospitante nel quale inizia gradualmente ad inserirsi. In questo primo passaggio, inoltre, viene sollecitato ed ha modo di confrontarsi con la propria motivazione professionale e di mettere già alla prova la propria preparazione.

Nella fase successiva, prosegue il processo di apprendimento già avviato con modalità più attive e partecipative. Il focus è incentrato sull'osservazione e la sperimentazione del ruolo professionale delle funzioni del Servizio Sociale Professionale, nei suoi aspetti metodologici, deontologici e relazionali.

Gli studenti accolti nel Primo Tirocinio possono, l'anno successivo, riprendere il rapporto formativo con il medesimo ente/servizio ospitante attraverso il Secondo Tirocinio, avendo già maturato un buon livello di conoscenza istituzionale ed organizzativa e potendo così collocarsi in tempi più rapidi in una dimensione operativa, costituendo altresì, in tal modo, una risorsa per il Servizio stesso.

(fonte: Ufficio Tirocinio Corso di Laurea in Servizio Sociale - Dipartimento di Culture, Politica e Società -Università degli Studi di Torino - Campus Luigi Einaudi)

PRIMO TIROCINIO

Il Primo Tirocinio, previsto per gli studenti del secondo anno del Corso di Laurea in Servizio Sociale, ha come focus d'attenzione il contesto istituzionale ed organizzativo in cui il Servizio Sociale Professionale è collocato.

Durante la permanenza nell'ente, lo studente è affiancato dalla figura del Referente interno che, oltre a pilotare la presenza dello studente nello specifico contesto, ha il compito di organizzare l'osservazione di quelle attività considerate significative dal punto di vista dell'apprendimento e degli specifici obiettivi formativi. Il Referente, oltre ad essere egli stesso un assistente sociale, ricopre un ruolo di responsabilità all'interno dell'ente o del servizio ovvero svolge funzioni di coordinamento o attività riguardanti l'area del contesto istituzionale e la dimensione organizzativa: questi sono infatti i temi che il tirocinante è chiamato ad affrontare e che non possono essere posti alla sua attenzione in attività esclusivamente legate alla dimensione individuale del lavoro professionale.

Questa prima fase - poiché orientata a favorire l'acquisizione da parte dello studente di conoscenze e strumenti teorici spendibili e necessari per la lettura e l'analisi del contesto osservato nel corso del tirocinio - prevede che lo studente fruisca di un accompagnamento mirato da parte dei docenti delle discipline inerenti i temi affrontati (Diritto amministrativo dei servizi sociali, Sociologia dell'organizzazione, Organizzazione dei servizi sociali). Queste proposte didattiche si svolgono parallelamente alla permanenza dello studente nell'ente ospitante, per sostenere il raccordo teoria-prassi e per accompagnare la rielaborazione.

(fonte: Ufficio Tirocinio Corso di Laurea in Servizio Sociale - Dipartimento di Culture, Politica e Società - Università degli Studi di Torino - Campus Luigi Einaudi)

SECONDO TIROCINIO

Il Secondo Tirocinio, destinato agli studenti del terzo anno del Corso di Laurea in Servizio Sociale, rispecchia sostanzialmente l'esperienza condotta sino a quel momento: lo studente, già in grado di orientarsi sufficientemente bene nel servizio ospitante, affianca all'osservazione anche la sperimentazione diretta, avendo come focus d'attenzione ruolo e funzioni del Servizio Sociale Professionale, aspetti metodologici, deontologici e relazionali dell'esercizio professionale.

E' fondamentale che questo processo di apprendimento dall'esperienza sia accompagnato e sostenuto dalla figura dell'assistente sociale Supervisore, ma anche che lo studente possa trovare nel servizio gli stimoli e i contributi utili ad assumere una visuale ampia ed articolata.

Con l'attuale formula, lo studente ha la possibilità, nel periodo intercorso tra la prima e la seconda fase, attraverso le offerte didattiche e lo studio individuale nonchè tramite le indicazioni e gli stimoli offerti dalle figure di riferimento presenti nell'ente/servizio ospitante e le figure messe a disposizione dal Corso di Laurea (tutor e docenti), di sedimentare ed arricchire quanto acquisito, predisponendosi a condurre la successiva esperienza con accresciuta condizione.

(fonte: Ufficio Tirocinio Corso di Laurea in Servizio Sociale - Dipartimento di Culture, Politica e Società - Università degli Studi di Torino - Campus Luigi Einaudi)

RIFERIMENTI
TIROCINII PER LAUREANDI IN SERVIZIO SOCIALE presso il CISSAC di CALUSO - AREA TERRITORIALE
Responsabile: Dott.ssa Graziella BONOMETTI
Operatori: Assistenti Sociali di territorio
Indirizzo: Via San Francesco, 2 - 10014 Caluso (TO)
Telefono: 011 98 93 511
Fax: 011 98 32 976
E-mail: consorzio@cissac.it